mercoledì 17 giugno 2015

Come nasce un abito usato?

Pochi amano l'abbigliamento usato e ammetto che anch'io, fino a qualche anno fa, ero tra quelli.
Nessuno si scandalizza, invece, quando un personaggio come Kate Moss acquista capi di seconda mano nei mercatini.
Oppure Sara Jessica Parker che durante le riprese di un film, a Roma, ha approfittato per farsi un giro tra le bancarelle del mercato di via Sannio.
...cosa avrà comprato?
 
In ogni caso, prima di schierarsi a favore o contro, bisogna conoscere le regole.
Per questo vi propongo un viaggio nel sistema dell’abbigliamento usato.
Innanzitutto la classificazione.

Gli abiti e gli accessori di abbigliamento usati sono classificati rifiuti urbani e regolamentati dalla normativa in materia di rifiuti (parte IV del Decreto Legislativo n. 152/06 e s.m.i.).

La raccolta.

Proprio perché considerati rifiuti “urbani” la raccolta è controllata dai Comuni o da gestori.
Al termine di questo processo si possono ottenere: “indumenti e accessori di abbigliamento” utilizzabili direttamente in cicli di consumo (quelli che trovo sulle bancarelle del mercato) oppure “materie prime secondarie per l’industria tessile”.
 
Il trattamento.

Dopo una selezione, attraverso verifica visiva e la rimozione di eventuali materiali estranei, l’abbigliamento viene igienizzato con trattamenti in grado di garantire il raggiungimento delle specifiche microbiologiche previste dalla legge.

A questo punto cessa lo status di rifiuto e l’abbigliamento può essere reinserito nel ciclo di consumo
(cioè gli abiti che trovo sulle mie adorate bancarelle!).

100% sicurezza, risparmio e amore per l'ambiente.
Fateci un pensierino!



45 commenti:

  1. Anch'io come te porto tutto in lavanderia, anche se prima lavo anche a casa apporto le dovute modifiche al capo (io stesso o la sarta). ;)

    RispondiElimina
  2. ...io non ne sarei proprio capace, solo piccoli interventi!

    RispondiElimina
  3. Award in arrivo tutto per te! Se vuoi passa dal mio blog a vedere di cosa si tratta :-) kiss

    RispondiElimina
  4. ...ti ringrazio, partecipo con entusiasmo!!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. io riesco appena a cambiare i bottoni (di solito li trovo orrendi quelli che ci sono), pieghe e piccoli aggiusti.... per il resto ho la mia sarta di fiducia. ;)

    RispondiElimina
  6. Caspita! Un mini trattato sull'usato. Temevo che una olta collettati gli abiti usati passassero direttamente sui banchi, invece c'e un processo dietro.grazie della citazione, sei stata proprio gentile!

    RispondiElimina
  7. ;) dal mio punto di vista? si, mi piacerebbe riuscire a fare di più. Purtroppo non ho tempo per fare un corso di sarta.

    RispondiElimina
  8. ...il tempo, se lo vendessero...anche usato!!!

    RispondiElimina
  9. io li lavo in lavatrice... non mi ero mai posta il problema di disinfettare quelli usati più di altri capi... sigh

    RispondiElimina
  10. molto interessante questo post, tante cose non le sapevo *_*
    http://tr3ndygirl.com
    un bacione grande

    RispondiElimina
  11. ...in effetti nei negozi anche i capi nuovi vengono provati più e più volte...

    RispondiElimina
  12. ...ti ringrazio per il post e per essere passata! bacio!

    RispondiElimina
  13. e stanno anche in magazzino settimane, in scatoloni... no?

    RispondiElimina
  14. Ciao!
    ...se vuoi, vai a leggere il mio ultimo post c'è un "Award" per te!

    RispondiElimina
  15. Mio zio lavora per una cooperativa che si occupa proprio di abiti dismessi trasformandoli in qualcosa di utile per altre persone. C'è un negozio a Milano che si chiama Share in via Padova che vende proprio vestiti di seconda mano e si trovano delle buone occasioni, spendendo pochissimo perché spesso buttiamo via abiti ancora buoni anche di grandi marchi.

    RispondiElimina
  16. Ciao! Ho "nominato" il tuo blog (con tanto di collegamento) nel mio ultimo articolo in cui mostro alcuni acquisti fatti appunto al mercato, spero non ti dispiaccia ma se non vuoi basta che tu lo dica e rimuoverò il riferimento al tuo blog.
    Ciao!

    RispondiElimina
  17. un modo economico e molto originale di vestirsi!
    ...terrò a mente l'indirizzo per la prossima volta che verrò a Milano.
    Grazie per essere passata nel mio blog! Ciao.

    RispondiElimina
  18. ...ne sono lusingata!!!
    vado subito a leggerti, grazie e a presto!
    Ciao!

    RispondiElimina
  19. Ciao! Anche a me piace molto comprare ai mercatini. Io mi vesto in modo piuttosto strano e li riesco a trovare più cose che fanno per me! Bello il tuo blog :-)

    RispondiElimina
  20. Ciao! ...da quando vado al mercato faccio fatica a comprare nei negozi!!!
    Grazie per i complimenti e a presto!

    RispondiElimina
  21. L'ha ribloggato su timelessabbigliamentoe ha commentato:
    viaggio verso il mondo dell'usato!

    RispondiElimina
  22. ...grazie, è un onore!
    Alla prossima!!!
    Ciao, Sara

    RispondiElimina
  23. Stai ripubblicando! :-D
    Vai Joe! Che sei tutti noi!
    Nell'ultima foto la camicia bianca (secondo capo da destra) con gli strassini è spettacolare <3
    Peccato non essere lì :-P
    Bacio
    Sid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ottima memoria Sid!
      ho tolto e aggiunto qualcosa, avendo perso tutti i link e le foto... ti dirò che mi piace questa piattaforma, mi sto divertendo molto anche sulla pagina del profilo Google!
      a presto, bacio!

      Elimina
    2. Il bradipo è contento che ti piaccia questa piattaforma :-D
      Tuttavia, aspetta paziente di là il tuo ritorno :-P
      Bacio
      Sid

      Elimina
  24. Qui la notizia è che la tua passione per gli abiti usati è relativamente recente!!:)

    Domanda: ma poi, una volta comprati, cosa fai? Li rilavi o ti fidi?
    Io penso che ridisinfetterei tutto da capo!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...gli faccio fare un bel "giretto in lavanderia" e poi pronti per sfilare ;-)!!!

      Elimina
    2. Ah, ecco!:)
      E' questo che mi frena nell'acquisto second hand!
      Però io sono anche un po' particolare!!!;)

      Elimina
    3. ...tutto sta a iniziare. compri una cosa e poi... non ti fermi più!!!

      Elimina
  25. Ciao! Ho letto questo post ieri sera mentre ero già dal cellulare, purtroppo tramite quello, dal lettore di wordpress, non mi faceva commentare! Io non ci ho mai trovato nulla di male a gironzolare e comprare per i banchetti, anzi STO ASPETTANDO CON ANSIA il prossimo week-end. A Genova ci sarà la fiera più grande dell'anno, quella di San Pietro e Paolo. Sono minimo 4 km di banchetti... Sono già in fermento :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...4 km di bancarelle??? ...nooooo, troppo bello... fammi sapere!!!
      ciao!!!

      Elimina
  26. Sono un fanatico del riuso, riciclo e in generale dei mercatini anche se in realtà non per l'abbigliamento. Prendo spesso di seconda mano libri, dvd, piccoli oggetti di arredamento, gadgets e oggetti per le mie collezioni. Prenderei anche l'abbigliamento usato ma mia moglie mi frena... però qualche t-shirt da usare per il running ogni tanto la prendo...
    In realtà dalle mie parti esistono delle associazioni di volontariato che hanno dei banchetti al mercato e che vendono materiali nuovi, spesso provenienti da fondi di magazzino o da donazioni di negozi. Sono le mie preferite perchè compro oggetti nuovi a prezzo bassissimo (pari o inferiore all'usato) e faccio anche beneficenza. In uno di questi banchetti lo scorso anno comprai una serie di polo e t-shirt nuove di marche di birre tedesche che ho portato tutto l'anno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in realtà molte delle cose che compro sono rimanenze, stock di abbigliamento nuovo! il bello è proprio questo, compro al prezzo dell'usato articoli perfetti!
      il risparmio è garantito e il divertimento pure. a volte guardo i prezzi nei negozi e mi viene la pelle d'oca, spero che le bancarelle dei mercati non chiudano mai!
      ciao!

      Elimina
  27. A trovarli decenti i capi usati li comprerei anch'io.... ma purtroppo non ho il tuo magico radar ;)

    RispondiElimina
  28. Davvero interessante amica! Non sapevo il procedimento ma in ogni caso quando mi è capitato ho sempre comprato ben volentieri! :) Adoro mercati e mercatini, ci faccio i migliori acquisti :) Un abbraccio <3

    Claudia

    RispondiElimina
  29. Grazie per il tuo articolo, anch io sono della stessa idea.
    Ho iniziato 2 anni fa a comprare vestiti usati e devo dire che ci sono veramente cose bellissime in vendita. Ovviamente non tutto é in condizioni buone. Ma chi cerca trova. Poco tempo fa ho iniziato a vendere anch io il mio abbigliamento usato e ho notato questo portale, www.gipsyway.it dove ogniuno puo vendere o comprare vestiti usati. Piu portali di questo tipo servono. Un saluto e buona giornata a tutti voi.

    RispondiElimina